Miopia

Nell’ occhio miope ad accomodazione rilassata il fuoco cade davanti alla retina; ne risulta un’ acuità visiva ridotta in visione per lontano.

Per ristabilire una visione nitida per lontano, si deve correggere l’ eccesso di potere rifrattivo con una lente negativa in modo tale che il fuoco del sistema occhio/lente cada nuovamente sulla retina.

Nella miopia  il punto remoto si trova davanti all’ occhio ad una distanza finita.

La miopia è un difetto di vista che si verifica quando l’occhio è più lungo del normale.

 In questo tipo di difetto di vista il sistema di lenti dell’occhio non riesce a mettere a fuoco le immagini sulla retina ma al davanti di essa. La miopia si può verificare nelle persone che hanno un diottro oculare di potere troppo elevato oppure un occhio più lungo del necessario. La seconda condizione è di gran lunga la più frequente. Per vedere a fuoco i miopi hanno bisogno di mettere davanti all’occhio lenti di potere negativo che divergono i raggi luminosi portando la messa a fuoco più indietro.

Ci sono due motivi per cui un occhio può essere più lungo del necessario.

Il primo motivo è un esagerato stimolo all’accrescimento. Di solito capita infatti che durante il periodo della pubertà e della adolescenza tutto l’organismo riceva uno stimolo per crescere ed anche l’occhio risponda allungandosi troppo. Di solito la crescita del bulbo oculare si arresta con la fine dello sviluppo dopo i 20 anni di età. Quando il processo di accrescimento eccessivo inizia durante la pubertà o l’adolescenza di solito il miope non ha bisogno di lenti di potere molto elevato per vedere bene, al contrario di quello che succede quando la miopia inizia durante l’infanzia.

Il secondo motivo è il cedimento della struttura della sclera. Quest’ultima è infatti una struttura rigida ma è costituita da fibre collagene che possono essere poco resistenti. Nella miopia è sempre presente un certo grado di sfiancamento ma quando la miopia inizia nell’infanzia di solito le fibre sono meno resistenti ed il bulbo oculare tende ad allungarsi di più perché si sfianca piuttosto che perché cresce realmente. Lo sfiancamento è più evidente nella parte centrale di retina e viene chiamato stafiloma miopico. Quando l’occhio miope ha uno stafiloma miopico tende sempre ad avere un certo grado di sfiancamento e per vedere bene a fuoco ha spesso bisogno di lenti di potere molto elevato.

Sia l’allungamento del bulbo che una particolare instabilità del vitreo sono il motivo per cui nelle persone miopi sono spesso presenti delle degenerazioni della retina periferica che possono elevare il rischio di avere un distacco di retina. Per questo motivo è bene che le persone miopi si sottopongano a controlli periodici del fondo dell’occhio dal proprio oculista: controllare che gli occhiali siano corretti non basta!

 

Quando arriva la presbiopia il miope ha un piccolo vantaggio. Mentre tutti sono costretti ad utilizzare un paio di occhiali diversi per vicino, il miope riesce a vedere da vicino anche senza gli occhiali. Questo succede perché la miopia si corregge con lenti negative e la presbiopia con lenti positive. Per vicino positivo e negativo si annulleranno a vicenda e il risultato sarà la visione per vicino senza occhiali. Purtroppo da lontano gli occhiali servono sempre…